Dove pernottare a Londra?

Durante l’organizzazione di un week end londinese, si deve mettere subito da conto che le spese maggiori saranno quelle destinate all’alloggio: infatti, grazie ai voli low cost, il prezzo del biglietto aereo non è più un problema, cosa che, invece, non è avvenuta ancora per le strutture alberghiere in Londra.

Non a caso la capitale inglese vanta un primato davvero poco inviabile, ossia quello che vede la City al primo posto fra le città più care d’Europa, soprattutto sul fronte degli alloggi dove la domanda ancora supera l’offerta, quanto meno nella categoria economica degli alberghi, che restano comunque i preferiti dai turisti, essendo anche la vita stessa decisamente cara in Inghilterra. Proprio per questo motivo, maggiormente qui che in altre città del mondo, è assolutamente necessario prenotare con largo anticipo il proprio hotel, soprattutto quando il budget a disposizione non è molto elevato.

Come appena accennato, nonostante vi sia un’offerta alberghiera praticamente sconfinata, le strutture più economiche sono quelle che hanno una richiesta maggiore che però non riesce ad essere soddisfatta in pieno, senza contare il fatto che il livello qualitativo delle strutture alberghiere in città lascia sempre un po’ a desiderare, a meno che non si tratti di hotel di lusso o addirittura super lusso.


Ma dove alloggiare a Londra?

Beh, questa è una domanda che può trovare risposta solo… nelle proprie tasche! E si, perché tutto dipende esclusivamente da quanto si è disposti a spendere per un soggiorno nella capitale inglese: se il budget è alto, sicuramente non sarà un problema riuscire a trovare una camera d’albergo che soddisfi le proprie esigenze anche se il prezzo non sarà, probabilmente accessibile proprio a chiunque. A tal proposito è bene sottolineare che gli alberghi di lusso o comunque di categoria maggiore sono solitamente ubicati nel cuore della città, vicino alle piazze e ai monumenti più importanti oppure in posizioni panoramiche o particolarmente inviabili, proprio per offrire oltre che un servizio di qualità elevata, anche un ubicazione degna di nota. Discorso diverso vale per gli hotel a vocazione business, che solitamente si trovano in zone di facile accessibilità o comunque vicino agli aeroporti, stazioni ferroviarie e autostrade principali, ideali per coloro che hanno necessità di raggiungere la struttura in tempi brevi e senza impelagarsi nel traffico del centro. I prezzi per gli alberghi di lusso partono, mediamente, da circa 350 £ a notte per una doppia colazione compresa.

Per quanto riguarda gli hotel di media categoria, qui i prezzi si abbassano di molto, ma in genere anche la qualità della struttura stessa tende drammaticamente a diminuire: infatti Londra è nota proprio per la sua scarsa qualità delle strutture di media e bassa categoria. Per mera comodità tecnica, possiamo dire che nella categoria media distinguiamo due fasce di prezzo diverso: la prima, che si trova a metà strada con la categoria lusso, può vantare una discreta qualità nei servizi e nel comfort, ma con tariffe che superano le 180 £ a notte; la seconda fascia contempla tariffe che vanno al di sotto delle 180 £, ma con strutture che sono contraddistinte da qualità e comfort medio – basso.

Se invece si ha un budget limitato, allora ci si deve spostare necessariamente su ostelli e b&b, che rappresentano le soluzioni più economiche anche se, nella stragrande maggioranza dei casi, sono caratterizzate da servizi scarsi, stanze poco pulite e estremamente essenziali, con tutti i servizi accessori a pagamento (ove esistenti). Naturalmente parliamo per grandi linee, in quanto esistono anche alcuni ostelli indipendenti decisamente carini. Nelle strutture di categoria economica si risparmiano un bel po’ di sterline, ma bisogna essere anche piuttosto flessili nell’adattarsi, anche se spendere al di sotto delle 100 £ non sempre assicura un soggiorno “tranquillo”.


Tutti i prezzi delle strutture alberghiere sono soggetti alla tassa sul valore aggiunto (VAT) che ammonta al 15% del totale: generalmente le tariffe sono già comprensive di tale tassa, ma chiedere per conferma e per meglio delineare la propria spesa è sempre la decisione migliore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.