The Shard, il grattacielo più alto d’Europa

Londra continua nella riqualificazione della zona nel quartiere di Southwark, una zona a sud del Tamigi non molto lontano dal celebre Tower Bridge. Infatti, poco prima dell’inizio delle Olimpiadi di Londra 2012 è stato inaugurato The Shard, il grattacielo più alto di Londra e, al momento, anche il più grande d’Europa.


the-shard


Cerimonia in pompa magna per il progetto realizzato dall’architetto italiano Renzo Piano e finanziato dalla famiglia reale del Qatar in affari con l’immobiliare Sellar Property Group per festeggiare l’inaugurazione, quanto meno della parte esterna, di The Shard, la scheggia di vetro che, come lo stesso Piano ha spiegato “rifletterà il tempo di Londra”. Peccato che la magnificenza di questa struttura super lusso e del costo astronomico abbia scatenato le furie e l’ironia dei più, da chi giudica il nuovo complesso architettonico un semplice vezzo destinato a divenire il centro degli affari della Londra ricca, fino a chi l’ha definito un dito medio alzato nel centro della capitale inglese. Insomma, pensieri non proprio positivi per la realizzazione di un’opera che, in piena crisi, sembra ridere in faccia a chi, invece, stenta ad arrivare a fine mese anche nella carissima Londra e così in tutta l’Inghilterra.

Siccome (come già specificato) The Shard è stato completato solo dall’esterno in occasione dell’inizio delle Olimpiadi di Londra 2012, bisognerà attendere fino all’anno prossimo per poter entrare all’interno del grattacielo, e ciò vuol dire che, fino a che non vi saranno inquilini, The Shard resterà improduttivo e quindi non utile a generare reddito, situazione che rende ancora più “rabbiosi” i detrattori della costruzione.

the-shard-day

Ma cosa ci sarà all’interno di The Shard? Il grattacielo più alto d’Europa sarà prettamente destinato ad ospitare uffici e strutture di lusso: al piano inferiore vi sarà uno spazio chiamato Shard Plaza, poi un’area commerciale al secondo piano, uffici e giardini d’inverno per un totale di 200.000 mq dal 4° al 28° piano, mentre si potranno trovare una serie di ristoranti internazionali fra il 31esimo e il 33esimo piano. Dal 34esimo piano in poi verrà realizzata una spa di lusso, più dieci residence esclusivi e un osservatorio sulla sommità già chiamato The Spire. Completano il tutto 309,6 metri di altezza, 87 piani di cui solo 72 abitabili, oltre 127.000 metri quadri totali e 44 ascensori previsti: un vero “mostro” di vetro che svetta nel cielo grigio di Londra.

Per maggiori info e curiosità sull’opera di Renzo Piano, consultate l’elegante ed ammiccante sito ufficiale The-shard.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.